Lerici, Portovenere o Bocca di Magra?

Dove conviene comprare una seconda casa nella provincia di La Spezia e perché secondo gli esperti intervistati da Ville&Casali
entry image

Comprare casa a Lerici, nello spettacolare Golfo dei Poeti, rimane il sogno di molti, in particolare la villa indipendente con vista mare” – spiega a Ville&Casali Raffaella Aversa, titolare della Geocasa di La Spezia, società attiva sul mercato immobiliare da oltre 25 anni e specializzata in immobili di prestigio, con una nuova rete commerciale dedicata. “Negli ultimi anni abbiamo registrato un aumento di richieste dal Nord Italia e dal mercato estero. In forte ascesa – aggiunge – anche il mercato a Bocca di Magra, grazie alla riqualificazione della promenade, e a Sarzana, sempre in Val di Magra, il cui centro è molto caratteristico e gettonato”. Persino la città di La Spezia stessa, cuore del Golfo dei Poeti, ha scoperto una nuova identità turistica, e si è così sviluppato il mercato delle case vacanza, sull’onda del rinnovato centro storico e dei suoi edifici liberty. L’offerta di case nelle Cinque Terre è tuttavia scarsa, soprattutto a Riomaggiore e Monterosso, le più comode da raggiungere dalle uscite autostradali di La Spezia e Levanto; in grande spolvero, la Val di Magra da parte di stranieri e molti italiani; infine, Portovenere, meta sempre più di élite.

LERICI REGINA DEL MERCATO La “perla” dei Golfo dei Poeti, in attesa di progetti importanti, infrastrutture e un nuovo albergo 5 stelle, diventerà ancora più appetibile. “Stiamo lavorando sulla realizza La Valletta, un albergo a 5 stelle da 100 camere, fra Lerici e San Terenzo”. Lerici è un borgo di 9.800 abitanti vivo tutto l’anno, con negozi, servizi e un cinema teatro, Astoria, che propone solo prime visioni e vanta spiagge che da anni meritano la Bandiera Blu. Intanto, sembra cambiato il target degli acquirenti della seconda casa, come spiega Daniela Cattini, titolare della locale agenzia Casa con Vista: “Negli ultimi due anni, anche per effetto del Covid, sono sempre di più i manager 45enni che arrivano a Lerici oltre a molti stranieri; mentre prima compravano in prevalenza persone vicine all’età della pensione”. Svizzeri, tedeschi, belgi, francesi, emiliani e lombardi possono raggiungere difatti la meta turistica in auto, che dista solo un’ora da Parma, mezz’ora in più da Reggio Emilia e due ore da Milano; gli aeroporti, poi, sono a un tiro di schioppo: 40 minuti da Pisa, un’ora da Genova e mezz’ora in più da Firenze. Oltre alle spiagge è vicina allo splendido entroterra di Sarzana, e alle città d’arte come Pisa, Firenze, Lucca”. Secondo Claudio Banchieri dell’omonimo gruppo, “per milanesi e lombardi la seconda casa a Lerici è un must, perché è la cittadina più accessibile del Golfo dei Poeti e la più animata tutto l’anno”. Non solo, qui ci sono appartamenti storici di grande pregio, come le ville antiche vendute ai grandi industriali del Nord. C’è anche un altro motivo che indurrebbe all’acquisto. “Fino a 7 anni fa si acquistava in piazza Garibaldi, appartamenti ristrutturati vicino al mare a 10 mila euro al metro quadro quel che ora si trova a 7.000-7.500 euro. In posizione più defilata dal mare, invece, nelle zone del Guercio o del Senato – dove si è costruito di più in passato – prevalgono immobili degli anni ‘60, acquistabili a prezzi da 2 mila a 2.500 euro”. In definitiva, sostiene Valeria Ricci, presidente Fiaip della provincia di La Spezia, “il mercato immobiliare nel Golfo dei Poeti nel 2021 va molto bene, con un buon movimento anche delle locazioni”. 

L’ALTERNATIVA: BOCCA DI MAGRA Bocca di Magra è davvero nota fra i diportisti; villaggio di pescatori, è diventato nel corso del tempo una località turistica blasonata che ha attirato nel dopoguerra grandi scrittori come Montale, Pasolini, Einaudi e Vittorini. Qui sono presenti diverse darsene per la nautica da diporto e servizi di charter nautico. “I prezzi degli immobili vanno da 1.500 a 2.500 per gli appartamenti fino ai 3.800-4.200 per le soluzioni indipendenti – spiega la Ricci – mentre a Sarzana, sempre in Val di Magra, i valori oscillano da 1.200 a 1.900 euro al metro sino a 3 mila euro al mq per le proprietà indipendenti”. La costa è spettacolare e si estende dalle spiagge di Marinella di Sarzana fino alle rocce e agli scogli di Tellaro. “Quest’ultimo tratto, passando da Fiascherino è la zona più ricercata e apprezzata del Golfo dei Poeti, e da due anni il mercato va fortissimo – precisa Gianmarco Bozzia, titolare di La Tua Casa al Mare – ma non si trovano più le ville indipendenti. In Val di Magra, invece, è possibile trovare case indipendenti con terreno e vista sul Magra o sul mare se in collina, oppure appartamenti a breve distanza dal mare a Fiumaretta o a Bocca di Magra. Preferiti gli immobili ristrutturati. La Val di Magra è sempre più ambita non solo per la bellezza e unicità dei luoghi, ma anche per la presenza di numerosi servizi e di molte aziende che offrono opportunità di lavoro. “Le tipologie più ricercate sono unità immobiliari vicino al mare, con una o due camere da letto e un piccolo spazio esterno, da cui poter godere la vista sul mare o sul fiume”, spiega Bianca Migliorini, titolare della società omonima. “Le località più gettonate – precisa – sono quelle più vicine al mare, come Montemarcello, Bocca di Magra e Punta Bianca, ma anche Sarzana, città storica medievale che d’estate richiama una clientela interessante. Si comprano immobili in buono stato, o con piccole personalizzazioni da effettuare, a 150- 180 mila euro”. Ma le ville a Fiumaretta e Bocca di Magra, secondo Bozzia, “possono oscillare fra i 600 mila e i 3 milioni, in base alla posizione”.

PORTOVENERE Cheyenne Raviolo, titolare di Prestige di La Spezia e Christian Ostet di Ar92, società specializzata nella promozione di immobili turistici della Liguria a livello internazionale, sostengono che il Golfo dei Poeti ha grandi potenzialità, mentre finora è vissuto sempre all’ombra delle Cinque Terre o della vicina Versilia. La piccola Portovenere (Patrimonio Unesco), ad esempio, attraversata da un’unica strada che scende in paese e forma un anello, “dalla metà del 2020 in poi è stata presa d’assalto da molti lombardi in fuga dalle città per la pandemia – spiega la Raviolo – mentre prima erano soliti andare sulla Riviera di Ponente. Da settembre scorso ho già concluso dieci vendite solo con bresciani, bergamaschi, milanesi”. Come mai tanto interesse? “Non c’è la ferrovia – risponde – si arriva solo in auto, dunque i flussi turistici sono più sotto controllo; poi la perla del Golfo dei Poeti sta diventando sempre più esclusiva. Fra due anni avremo difatti tre alberghi a 5 stelle: Il Grand Hotel Portovenere, già esistente; il Royal, acquisito dalla famiglia milanese Paletti, già proprietaria del Grand Hotel Portovenere, e la Locanda San Pietro del torinese Denegri (imprenditore miliardario, proprietario della DiaSorin, ndr)”. Non a caso qui hanno già investito calciatori di serie A e altri personaggi famosi comprando nei carrugi del borgo o attici fuori dal centro storico. “Ora si vendono persino appartamenti di medie grandi dimensioni che prima si faticava a piazzare sul mercato, dai 100 ai 120 metri quadri – precisa la Raviolo –. Le ultime transazioni hanno sfiorato i 10 mila euro al mq” conclude. Qualche esempio? Un attico di 120 metri quadri nel borgo è stato venduto negli ultimi mesi a 950 mila euro (cui aggiungere 2 mila euro al metro per la ristrutturazione); in uno dei carrugi principali, un appartamento storico, senza garage, ristrutturato, con due finestre sul mare, è passato di mano per 600 mila euro. Per chi ama la comodità e un parcheggio, occorre invece salire a 1.250.000 euro per comprare un appartamento di 130 metri già sistemato e con terrazzine sul mare.

Articolo pubblicato su Ville&Casali Maggio 2022
Continua a leggere sulla rivista digitale