Il casale ideale deve avere terreno e vista mare

Capalbio continua a essere molto ambita e Pescia Fiorentina è l’alternativa. Gli investitori cercano tenute esclusive con la massima privacy
entry image

C’è la campagna, il mare, l’arte, le grandi città a pochi chilometri, e la gente che conta. È per questo che Capalbio negli anni è stata scelta come buen retiro da tanti che si conoscono e si ritrovano qui nei week end e in estate. Gabriele Carratelli, presidente di Carratelli Luxury Homes, spiega: “Queste zone riescono ad attirare imprenditori e personaggi famosi che richiedono immobili unici ed esclusivi, ma pretendono la massima riservatezza. E dopo l’esperienza del lockdown c’è più attenzione verso gli immobili con spazi esterni: che siano terrazzi o ampi giardini, ancora meglio se con piscina. Soprattutto la clientela che vive nelle grandi metropoli all’estero viene ad acquistare qui in Toscana a Capalbio e dintorni il casale nel verde”. E c’è anche la volontà a valorizzare gli elementi architettonici del passato e a investire molto sulle ristrutturazioni, con la tendenza a costruire in chiave green. “Qui ecomostri non ce ne sono, perché c’è una forte sensibilità nel tutelare il territorio. Ci sono tante tenute con moltissimi ettari che permettono di avere case panoramiche sulle colline e sui vigneti”, racconta Emanuela Esposito, architetto e interior designer amante di Capalbio che solitamente progetta casali in questo territorio prediligendo l’artigianalità e l’utilizzo di materiali naturali rielaborati e su misura, in base alle esigenze dei clienti. L’acquisto ideale è il casale o la villa con qualche ettaro di terreno, la piscina e possibilmente un panorama che arrivi a vedere il mare e l’Argentario. Per questo tipo di immobili le quotazioni oscillano tra i 5mila e i 9mila euro al metro quadro, con prezzi in costante aumento, che salgono se l’immobile ha anche la vista mare. Per chi invece vuole muoversi a piedi e vivere la magia e l’esperienza del borgo medievale di Capalbio, magari con vista sulla Rocca Aldobrandesca, può acquistare un appartamento intorno ai 3mila euro al metro quadro. Antonio Zizi è considerato il “creatore” del settore immobiliare a Pescia Fiorentina, frazione di Capalbio. Acquista il terreno, costruisce tutto l’immobile dalla A alla Z e poi lo rivende. Le sue case sono un prodotto sartoriale che rispettano il territorio e hanno il sapore della campagna autentica. Zizi che oltre a essere un property finder è anche il proprietario del bar La Mandria a Pescia Fiorentina, vicino al Tortello, punto di incontro della zona, racconta: “Questo è un buon momento sia per l’acquisto che per la vendita e Via Macchie Basse a Pescia Fiorentina è la più richiesta e più quotata; qui ci sono case dai 3 milioni in su con piscina e parco. La sua forza è la location: è collinare, da qui si vede il mare e anche l’isola di Giannutri. È vicina all’Aurelia e a 45 minuti dall’aeroporto”. 

A Pescia Fiorentina abbiamo in vendita una villa moderna di design con piscina a 1,3 milioni di euro”, dice Fabrizio Pasquini di Engel & Völkers confermando la dinamicità del mercato in queste zone e suggerendo anche di spostarsi a Magliano in Toscana o un po' più verso l’interno a Manciano, Scansano, Saturnia e Sorano per fare dei buoni affari a prezzi interessanti. Quel che è certo è che il mercato immobiliare di Capalbio, Pescia Fiorentina e dintorni non ha subito contraccolpi negli ultimi anni. Anzi, continuano ad acquistare in questo territorio molti romani, torinesi, stranieri di varie nazionalità e anche italiani che hanno vissuto a lungo a Londra. Ma gli esperti sono tutti d’accordo sul fatto che gli oggetti unici siano pochi e soprattutto la maggior parte sono off market perché i proprietari non vogliono apparire. Le belle ville e i bei casali quindi sono quasi introvabili. Lo conferma anche Angela Tonicchi della CapalbioTre immobiliare: “Come agenzia non pubblichiamo perché la nostra clientela arriva con il passaparola. In questo momento il mercato è saturo, ci sono tante richieste ma poca offerta, perché sono state fatte molte vendite, anche con sovrapprezzo. Parliamo di immobili sopra i 10 milioni di euro con piscina e terreno. Le richieste maggiori ci arrivano per i casali da ristrutturare, mentre per le ville la domanda è diminuita”. E gli affitti? “Li facciamo ma sempre esclusivi, parliamo di ville che al mese vengono affittate dai 30 ai 70 mila euro con vari servizi inclusi: la cuoca, il giardiniere etc.”. Per una vacanza esclusiva di charme e lusso anche Terre di Sacra affitta le sue ville e cottage immerse in mille ettari con accesso privato al mare.

Articolo pubblicato su Ville&Casali Settembre 2022
Continua a leggere sulla rivista digitale